Il Gattopardo

Ricorre quest’anno il sessantesimo anniversario della pubblicazione de Il Gattopardo. Corre quindi l’obbligo di una rilettura. Mi accingo ad essa non senza timori: e se dovessi incorrere in una ricaduta nell’insana passione che in gioventù mi colse per il bel Tancredi? Corro il rischio: ricordavo Il Gattopardo come un libro lunghissimo, invece non è così. È la densità, la ricchezza, la preziosità del testo ad avermi lasciato questa impressione. La storia, come è noto, è ambientata in Sicilia ai tempi della spedizione dei Mille, ma ha respiro e valori universali che non ero stata capace di rilevare alla prima giovanile lettura. E oggi ricevo da essa preziosi insegnamenti sulla vita e sulla morte, attraverso la figura di Fabrizio, principe di Salina: gran signore, colto, complicato, modernamente scettico, appassionato di astronomia, per amore di un cielo immobile che incanta e rassicura, è uno dei personaggi più forti e affascinanti che io abbia incontrato nelle mie letture. La sua figura poderosa si staglia sullo sfondo di una Sicilia sontuosa e decadente: magnifici palazzi, fascinose ville di cui è impossibile conoscere ogni anfratto “un palazzo del quale si conoscessero tutte le stanze non era degno di essere abitato”, imponenti e succulenti timballi, dolci il cui profumo esala dalle pagine conquistando i sensi di chi legge. Eppure un senso di abbandono e di ineluttabilità di fronte a cambiamenti che nulla cambieranno, a fronte dell’immota realtà dell’isola, terra mai dominata dai tanti dominatori, pervade la storia, e l’animo sempre inquieto di Fabrizio che saprà trovare dolcezza e certezze solo nell’inevitabile incontro con la morte. Addio Eccellenza, superbo principe di Salina, e addio Tancredi. La grande anima di tuo zio mi conquista oggi più del tuo fascino e della tua leggerezza.

Autore: Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Casa editrice: Feltrinelli

Un pensiero su “Il Gattopardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...