Il cielo in gabbia

Un amore claustrofobico cresce nelle stanze della villa di abbienti viennesi. L’Austria è occupata dai tedeschi e Elsa è accolta e nascosta dalla famiglia Betzler. Johannes che, a differenza dei genitori, è rimasto affascinato dal nazismo e dal suo ispiratore, quando torna a casa sfigurato e mutilato di un braccio, scopre con orrore la presenza di un’ebrea
in casa. Giorno dopo giorno, il giovane si accorge di essere turbato da lei, fino ad esserne ossessionato. Tra i due si stabilisce un gioco perverso di amorosi abbandoni, litigi, incomprensioni. Elsa, prigioniera, guarda dalla finestra il suo pezzo di cielo; Johannes, prigioniero d’amore, ricorre alla più grave delle menzogne: finita la guerra, racconta ad Elsa che è stata vinta dai nazisti. Il suo destino è rimanere prigioniera. In più occasioni, negli anni, Johannes prova a dirle la verità, ma Elsa vuole veramente saperla? Il gioco delle menzogne li tiene prigionieri e, mentre Johannes ci guida per le strade di una Vienna occupata, raccontandoci il dramma della guerra, Elsa scopre la passione per la pittura. Gli eventi travolgeranno entrambi verso l’unico finale possibile.
Un romanzo che tiene il lettore ancorato alla pagina, ricca, densa di emozioni, osservazioni e racconti. Pregevole il tratteggio dei personaggi: Elsa, ambigua bambina, capricciosa e contraddittoria; Johannes che cede all’amore ogni sentimento, fino al dolore per le perdite; Pimmichen nonna speciale, figura impalpabile che sa leggere nei cuori, consolarli e provare a sanarli.
L’andamento narrativo alterna i fatti a lunghe pause riflessive che aprono ampi squarci sulla psicologia dei personaggi e sulla storia di un paese distrutto e umiliato che cerca la strada del riscatto.
Raccontato in prima persona, dal punto di vista di Johannes, il romanzo si avvale di una lingua colta e duttile, modulata senza sperperi o cadute, nei registri mimetici atti a raccontare, riflettere, descrivere.

Autore: Christine Leunens
Casa editrice: SEM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...